Impianti di filtrazione nebbie oleose e vapori d'olio

Aspirazione ed abbattimento nebbie oleose

Applicazione 1: trattamento metalli

Il cliente è tra le prime aziende italiane ad avere adottato la tecnologia del vuoto nel settore dei trattamenti termici. E' presente da oltre trent'anni sul mercato italiano ed europeo ed esegue trattamenti di: tempra degli acciai, saldobrasatura, sinterizzazione, nitrurazione in plasma, indurimento superficiale, ricottura e rivestimento PVD. I principali campi di applicazione sono i settori: aeronautica, attrezzature subacquee, racing, turbine a gas, stampi e alimentare.

Galleria

I trattamenti termici e termo-chimici in assenza d’ossigeno eseguiti dall’azienda cliente sui metalli, comportano l’emissione di vapori di olio dal corrente valore di 20 mg/Nm3 a 10 mg/Nm3. Tecnosida® viene contattata per risolvere questa situazione progettando un impianto in grado di collegarsi ed interagire con il loro sistema di trattamento esistente (posizionato sul tetto del capannone)  ed idoneo a far rientrare le emissioni nei valori previsti dalla normativa.

Filtro a coalescenza per abbattimento nebbie oleose

Tecnosida®, dopo adeguato sopralluogo tecnico, consiglia l’installazione di un filtro Oilscreen che, utilizzando la tecnologia di filtrazione a coalescenza, separa e raccoglie le microscopiche particelle oleose presenti nelle emissioni e consente di raggiungere l’obiettivo fissato dal cliente.

Nel dettaglio, la coalescenza è il principio fisico attraverso il quale le gocce presenti in un liquido o in un aeriforme, si uniscono per formare delle gocce di dimensioni maggiori. Questo principio viene utilizzato per facilitare l’eliminazione delle particelle oleose tramite il nostro filtro Oilscreen.

Quest’ultimo è formato da una superficie filtrante che promuove il contatto delle gocce oleose disperse nel flusso d’aria captato, in modo tale da favorire il fenomeno spontaneo della coalescenza (e, di conseguenza, l’accorpamento delle particelle).

Queste gocce, una volta accorpate, per gravità tendono a cadere verso la parte bassa del filtro dove vengono raccolte in una vasca per essere smaltite.

Filtro a coalescenza

L’effluente trattato, ormai privo da nebbie oleose, viene quindi aspirato dal ventilatore e rilasciato nell’ambiente tramite il camino di espulsione.

I principali vantaggi del sistema realizzato per il nostro cliente sono:

  • elevata efficienza di filtrazione;
  • coibentazione esterna che evita il fenomeno della condensazione;
  • recupero dell’inquinante;
  • resistenza nel tempo;
  • compattezza

L'impianto è stato realizzato in conformità alle BAT di riferimento (DC.CF.01) e ha permesso di ridurre le emissioni di inquinanti, risolvendo così le problematiche del cliente.

Vuoi ricevere approfondimenti sull’argomento: "Impianti di filtrazione nebbie oleose e vapori d'olio"?

Applicazione 2: produzione ed utilizzo di monomeri sintetici

Il cliente è una società leader nella produzione di tessuto non tessuto (TNT - NONWOVEN) per svariati utilizzi: igiene personale, utilizzo industriale, abbigliamento, carte da parati, agricoltura, etc..

In breve, il TNT, anziché essere tessuto con telaio, viene realizzato con un polimero (in genere polipropilene / PP o poliestere / PET) che viene fuso, filato e distribuito in filo continuo da degli estrusori in modo che detti fili si incrocino in maniera casuale. Al termine un cilindro riscaldato (calandra) fa si che le fibre si leghino tra loro e imprime la caratteristica “puntinatura”, quadrata oppure ovale, che rende il tessuto morbido e resistente allo stesso tempo.

Lungo il processo di produzione, l’utilizzo in alta temperatura di monomeri sintetici (quali il polipropilene) genera emissioni che possono essere definite “vapori polimerici”, ovvero emissioni di nebbie oleose difficili da trattare in quanto cambiano le proprie caratteristiche fisiche a seconda della temperatura.

Impianto per l’abbattimento dei vapori polimerici

Tecnosida® procede al sopralluogo tecnico presso il cliente e, una volta evidenziate le problematiche e le particolarità presenti nel processo produttivo, propone la realizzazione di un impianto appositamente dimensionato sulla base delle sue esigenze e composto da:

  1. camera filtrante per il contenimento delle cartucce e pressostato differenziale;
  2. vasca inferiore di raccolta del condensato oleoso.

Il filtro è stato realizzato nella versione per uso esterno in ambienti a bassa temperatura. Essa è dotata di centralina di termo-regolazione e coibentazione dedicata, al fine di minimizzare l’impatto delle temperature rigide invernali sullo stato fisico degli effluenti trattati. In particolare, la coibentazione è stata realizzata in lana di roccia di spessore idoneo ad evitare il fenomeno della condensazione ed è stata applicata a tutte le parti esposte all’ambiente esterno (filtro e tubazione);

  • Tubazione esterna a tenuta d’olio, realizzata in acciaio inox Aisi 304, flangiata e coibentata per la immissione del flusso d’aria da trattare;
  • Installazione di paranco a sbraccio per la manutenzione/sostituzione delle cartucce filtranti a coalescenza con peso complessivo, nella fase di esercizio, superiore ai 250 chilogrammi cad.
Filtro a coalescenza coibentato

L'impianto è stato realizzato in conformità alle BAT di riferimento (DC.CF.01) e ha permesso di ridurre le emissioni di inquinanti, risolvendo così le problematiche del cliente.

Impianti di filtrazione nebbie oleose e vapori d'olio / Richiedi informazioni

Invia qui richieste tecniche, di preventivo o proposte di collaborazione, ci impegniamo a rispondere in 24 ore.

Con riferimento al Regolamento Europeo, letti e compresi i contenuti di cui alla Privacy Policy ed i Termini e Condizioni di utilizzo del sito, dichiaro di prestare il mio consenso a:

privacy policy Tecnosida

attività di promozione e marketing