Biofiltrazione industriale

Biofiltrazione industriale

Applicazione 1: Trattamento rifiuti pericolosi e non

Il cliente è una società italiana che si occupa dello smaltimento dei rifiuti solidi urbani, anche pericolosi. Questi ultimi sono costituiti da tutti i rifiuti che, pur avendo origine civile, contengono delle sostanze dannose e devono essere soggetti a trattamenti speciali. Tra i rifiuti urbani pericolosi, quelli più diffusi sono le pile e i medicinali scaduti.

Il settore RSU, e tutto quello che lo circonda, è da sempre soggetto ad un’attenzione speciale a causa dell’impatto odorigeno ed ambientale.

In particolare il trattamento dei rifiuti, a causa delle diverse lavorazioni e anche della sola movimentazione, provoca emissioni particolarmente fastidiose che impattano l’ambiente circostante.

L’azienda cliente ci ha contattati per risolvere una problematica relativa all’emissione di COV e, soprattutto, inquinanti odorigeni (come l’acido solfidrico) derivanti dal normale processo di lavorazione dei rifiuti.

Vuoi ricevere approfondimenti sull’argomento: "Biofiltrazione industriale"?

Filtrazione a carboni attivi per l’abbattimento di COV e inquinanti odorigeni

Tecnosida®, a seguito della richiesta inviata dal cliente, ha subito predisposto un sopralluogo tecnico per verificare lo stato di fatto e cercare una rapida e duratura soluzione al fastidioso problema.

Il nostro staff tecnico ha eseguito un’analisi delle emissioni e, una volta verificata la concentrazione degli inquinanti organici e non presenti nello stream gassoso, ha proposto l’applicazione di un sistema di filtrazione a carboni attivi.

Quest’ultimo sfrutta il principio dell’adsorbimento per rimuovere le molecole odorigene e i COV presenti. Nel dettaglio, nel nostro sistema CHEMSORB®, l’adsorbimento consiste nella captazione e ritenzione delle molecole di inquinanti all’interno delle cavità esistenti sul carbone attivo (carboni che hanno subito un trattamento di attivazione ottenendo elevata porosità e, di conseguenza, un potere adsorbente).

L’utilizzo di questa tecnologia, permette di risolvere con un unico prodotto il duplice problema del cliente (emissione di COV e di odori) garantendo:

  • elevata efficienza ed efficacia di abbattimento;
  • elevata resistenza alla corrosione grazie alla realizzazione in acciaio INOX AISI 316L;
  • neutralizzazione degli inquinanti
Filtro a carboni attivi - Chemsorb

Il cliente ha approvato la proposta tecnica offerta da Tecnosida® che ha poi provveduto alla progettazione, realizzazione e messa in opera del sistema.

L'impianto è stato realizzato in conformità alle BAT di riferimento (AC.RI.01) e ha permesso di ridurre le emissioni di inquinanti, risolvendo così le problematiche del cliente.

Vuoi ricevere approfondimenti sull’argomento: "Biofiltrazione industriale"?

Applicazione 2: compostaggio rifiuti urbani e speciali

Come nella precedente applicazione, il cliente è una società italiana che opera nel settore dei rifiuti. A differenza della precedente però, l’azienda è composta da diversi stabilimenti che trattano anche rifiuti speciali quali macchinari e apparecchiature deteriorate, veicoli a motore (e loro parti) e scarti da attività industriali, commerciali, sanitarie e altri.

Il trattamento dei rifiuti è un settore economico di grande importanza, ma al contempo presenta elevato impatto odorigeno sull’ambiente circostante, causando diverse lamentele tra gli abitanti dei paesi limitrofi.

Tecnosida® viene contattata per cercare una soluzione in grado di  abbattere le sostanze odorigene derivanti dalle operazioni di compostaggio. 

Biofiltro per abbattimento sostanze odorigene

Dopo attento sopralluogo eseguito dai nostri tecnici specializzati, Tecnosida®  ha proposto l'applicazione di un biofiltro a riempimento vegetale con addizione di microrganismi per il mantenimento del sistema nelle condizioni ottimali.

Nello specifico, la biofiltrazione viene portata avanti tramite la progettazione ed il dimensionamento del nostro biofiltro BIOCLEAN, in grado di ridurre sensibilmente l’impatto odorigeno. I biofiltri sono costituiti da una massa di materiale organico filtrante (materiale calcareo, compost, erica, cortecce o loro miscele), solitamente di 1,0 - 1,5 m, attraverso il quale viene fatta passare l'aria da trattare. In questo letto, si seleziona e sviluppa una microflora batterica in grado di degradare, mineralizzandole, le sostanze odorigene contenute nell'aria da trattare.

Il principio di funzionamento del biofiltro utilizzato in questa applicazione, consiste quindi nella metabolizzazione degli odori da parte dei batteri che vivono nel letto.

Il sistema proposto ha incontrato la soddisfazione del nostro cliente in quanto:

Biofiltro

L'impianto è stato realizzato in conformità alle BAT di riferimento (BF.01) e ha permesso di ridurre le emissioni di inquinanti, risolvendo così le problematiche del cliente.

Biofiltrazione industriale / Richiedi informazioni

Invia qui richieste tecniche, di preventivo o proposte di collaborazione, ci impegniamo a rispondere in 24 ore.

Con riferimento al Regolamento Europeo, letti e compresi i contenuti di cui alla Privacy Policy ed i Termini e Condizioni di utilizzo del sito, dichiaro di prestare il mio consenso a:

privacy policy Tecnosida

attività di promozione e marketing