Tecnosida Logo

WETCLEAN Torre di lavaggio

Torri di lavaggio per l'ossidazione di inquinanti e neutralizzazione emissioni gassose

RICHIEDI INFORMAZIONI IMMAGINI (1)
  • scrubber lavaggio COV
  • lavaggio composti organici volatili
  • abbattimento emissioni solventi
  • lavaggio COV
  • lavaggio COV

Cos'è il wet scrubber WETCLEAN?

Tradizionalmente gli scrubber sono utilizzati come sistemi di rimozione di inquinanti da correnti gassose e si basano sull’assorbimento degli inquinanti tra la corrente gassosa stessa e getti o correnti liquide in equi o controcorrente. 

Wet scrubber: meccanismo di rimozione del particolato

I sistemi «wet scrubber» o scrubber a umido rimuovono le particelle dalla corrente gassosa inglobandole in gocce di liquido e provvedono successivamente, a separare la fase liquida dal gas. I principali parametri che influenzano il processo di cattura del particolato sono:

  • Dimensioni del particolato: tanto più il particolato è grande tanto più semplice risulta la sua cattura.
  • Dimensioni delle gocce: l’efficienza di cattura da parte della nube di gocce aumenta al diminuire delle dimensioni delle gocce e al crescere della loro densità in fase aeriforme. Dunque a maggiore efficienza di rimozione corrisponde un maggior consumo di energia, associato alla generazione di una dispersione di gocce molto fini.
  • Velocità relativa tra particolato e gocce: un suo incremento favorisce una migliore cattura.

Il Wetclean Venturi è lo scrubber che massimizza la rimozione a umido del particolato nei processi depurativi

Wet scrubber: meccanismo di rimozione degli inquinanti gassosi

Per quanto riguarda gli inquinanti gassosi, la loro cattura avviene attraverso un meccanismo di assorbimento nel liquido.

La prima condizione da verificare è che l’inquinante da eliminare sia solubile nel liquido impiegato. È possibile aggiungere dei reagenti al liquido di ricircolo per favorire questo processo. L’utilizzo delle soluzioni liquide viene effettuato mediante un’opportuna stazione di dosaggio, costituita da serbatoi di stoccaggio, pompe dosatrici (a richiesta una operativa e una di riserva) e da un’apposita linea dedicata.

È anche importante verificare che la configurazione aerodinamica sia tale da garantire un elevato grado di miscelamento tra le due fasi, per un tempo di residenza sufficientemente lungo.

Tipologie di wet scrubber

Una possibile classificazione delle tipologie di scrubber viene effettuata sulla base della fase a cui viene fornita energia. In particolar modo l’energia può essere fornita:

  • Alla fase aeriforme (gas): questo è il caso dei Wetclean Venturi scrubber o delle torri a piatti.
  • Alla fase liquida: questo è il caso delle torri a spray.
  • Ad entrambe le fasi: è il caso, ad esempio, delle colonne a corpi di riempimento tipo la serie Wetclean T e Wetclean H.

I più importanti abbattitori sono quelli a riempimento. Essi sono costituiti da camere cilindriche, che vengono riempite internamente con strati di materiale di riempimento; tale materiale è sostenuto da appositi graticci, a loro volta appoggiati su opportuni risalti. Apparecchiature come questa possono avvalersi anche di sistemi spray in controcorrente. 

La definizione ottimale dello scrubber (tipologia, dimensionamento, stima della efficienza finale) per la specifica applicazione è realizzata in maniera analitica affiancando la nostra esperienza e le prove sperimentali effettuate.

WETCLEAN: manutenzione

Tecnosida® si occupa anche della programmazione di periodici interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. Tale servizio è disponibile anche per il WETCLEAN e garantisce:

  • corretto funzionamento dello scrubber
  • elevata efficienza di rimozione degli inquinanti
  • riduzione degli sprechi (sia in termini economici che energetici)

Per maggiori informazioni non esitate a contattarci: programmeremo con voi questa importante attività!

Contatta Tecnosida per ricevere una consulenza specifica ed aderente alla situazione tecnica della tua azienda!

WETCLEAN Torre di lavaggio / Richiedi Informazioni

Invia qui richieste tecniche, di preventivo o proposte di collaborazione, ci impegniamo a rispondere in 24 ore.

Privacy I dati forniti saranno trattati esclusivamente per le finalità strettamente inerenti la fornitura di informazioni sui servizi e sui prodotti offerti da Tecnosida s.r.l. I trattamenti potranno essere eseguiti usando supporti cartacei o informatici e/o telematici anche ad opera di terzi per i quali la conoscenza dei Suoi dati personali risulti necessaria o comunque funzionale allo svolgimento dell'attività di fornitura di informazioni sui servizi e i prodotti Tecnosida s.r.l.; il trattamento dei suoi dati avverrà con modalità idonee a garantirne la sicurezza e la riservatezza. Il titolare del trattamento è Tecnosida s.r.l. con sede in Via C. Colombo 64 a Carate Brianza. In relazione al trattamento dei Suoi dati, potrà esercitare i diritti previsti dall'art. 7 del Decreto Legislativo 196/2003. L'invio della seguente richiesta presuppone l'accettazione di tutte le clausole sul trattamento dei dati appena esplicitate.

Blog: articoli correlati

Emissioni e tecnologie di controllo nella produzione e trasformazione di polimeri, elastomeri e termoindurenti: Blog | Approfondimento e applicazioni di settore

Odori - Cosa sono? Come si misurano?: Blog | Approfondimento sugli odori

COV - Composti organici volatili - Cosa sono?: Blog | Approfondimento sui COV

COV - Composti Organici Volatili - Come intervenire?: Blog | Trattamento dei COV

Abbattimento COV e CIV: lo scrubber!: Blog | Scrubber

Realizzazioni correlate

Scrubber per il trattamento ad umido di COV: WETCLEAN | Torre di lavaggio - scrubber